Lingue

    ITALIANO  ∣  ENGLISH

Le bellezze siciliane

La nostra Penisola cela veri e proprio gioielli da nord e sud. Ogni singola regione può vantare infatti una storia millenaria, tradizioni uniche e un patrimonio che difficilmente troveremo altrove. E tra le regioni più affascinanti, senza voler nulla togliere alle altre sia chiaro, c’è la Sicilia. Quest’isola, che è la più grande del Mediterraneo, ha assistito al passaggio di numerosi popoli e culture, che lo hanno resa di fatto una delle aree – storicamente, artisticamente e turisticamente parlando – più interessanti del continente. Ma quali bellezze nasconde?
 

 

 

Il passato ellenico della Sicilia

Abitata sin dalla preistoria, l’isola siciliana ha avuto nella colonizzazione greca uno dei suoi periodi più aurei, come dimostrano le numerose testimonianze lasciate dagli ellenici. Su tutte la maestosa Valle dei Templi di Agrigento. Qui una serie di templi dorici perfettamente conservati caratterizza un’area di oltre 1300 ettari, che rende la Valle dei Templi il parco archeologico più grande al mondo. Da non perdere anche una delle città simbolo del periodo greco: Siracusa.

La città di Archimede è considerata infatti uno dei gioielli di tutta la Sicilia. Il suo parco archeologico è una miniera di reperti e maestosi monumenti: dall’Orecchio di Dionisio al Teatro greco passando per la Via dei Sepolcri. Suggestivo anche il centro storico, l’isola di Ortigia, soprannominata la perla del Mediterraneo. Il motivo? Le sue chiese, i suoi palazzi e le sue strade sembrano quasi esser state ricavate da un unico blocco di marmo. Suggestiva, sempre per tutti gli amanti dell’era classica, Ragusa ed i suoi scaviarcheologici. Nell’area iblea è possibile ammirare le testimonianze umane più antiche di tutta l’isola: reperti risalenti ad oltre 30mila anni fa.

Tra vulcani e città d’arte

Sulla costa orientale si erge poi imponente uno dei simboli di tutta la Sicilia: il Monte Etna. Si tratta del vulcano più alto e attivo di tutta la placca euroasiatica, ed i suoi paesaggi sono capaci di lasciare a bocca aperta chiunque. Ogni anno migliaia di turisti si avventurano nei tanti sentieri che si arrampicano fino alla sommità del cratere. Alle sue pendici, poi, la città più grande di tutta l’isola: Catania. Le sue strade sono un viaggio nel tempo, tra cultura e tradizione sicula. Numerosi i luoghi di interesse di questa città d’arte, da scoprire magari sorseggiando la tipica bevanda a base di seltz, limone e sale.

Poco più a nord la città che ha dato il nome allo stretto: Messina. Anche qui non mancano meraviglie da vedere come Taormina, Giardini-Naxos o l’arcipelago delle Eolie. Sulla costa settentrionale domina la scena il capoluogo della regione: Palermo. Insieme a Cefalù e Monreale è tra le città d’arte più belle e conosciute d’Italia. Palazzi nobiliari, castelli e antiche chiese rappresentano un bagaglio di tutto rispetto per tutta la città. Ma la Sicilia non è famosa solo per le sue città ed i suoi monumenti, ma anche – e soprattutto – per le sue spiagge da sogno.

Le meravigliose spiagge siciliane

Le coste sicule sono tra le più affascinanti e variegate del Mediterraneo. Non esiste spiaggia che non meriti di essere inserita nel nostro itinerario. Da Taormina, nel messinese, alle spiagge di Aci Trezza, in provincia di Catania. E ancora, la costa rocciosa del Plemmirio o la sabbia finissima di Marzamemi. Magnifica poi la Scaladei Turchi, ad Agrigento, o gli scenari quasi hawaiani di San Vito lo Capo. Ma è nelle piccole isole che circondano la regione che Madre Natura si scatena. Caratteristiche le spiagge di Stromboli con la sua sabbia nera o gli scogli piatti di Cala Rossa di Favignana (arcipelago delle Egadi), inserita al secondo posto delle spiagge più belle d’Italia secondo Trip Advisor. Al primo posto di questa classifica, un’altra spiaggia tutta siciliana: quella dell’Isola dei Conigli, a Lampedusa. Qui le parole non servono, basta una foto.

 

made with in Italy